Ragioni psicologiche per la diminuzione della libido maschile

La libido maschile dipende direttamente dai segnali nervosi e dagli impulsi inviati dal nervo e dal midollo spinale. Spesso la loro trasmissione è interrotta per motivi neurologici, e si verifica l’impotenza da stress – impossibilità di avere rapporti sessuali a causa di un’erezione insufficiente.

Cause psicologiche della disfunzione erettile

I problemi di potenza negli uomini possono verificarsi a causa di una varietà di fattori. I principali includono:

  • stress,
  • l’ansia,
  • depressione,
  • problemi di relazione,
  • alcune caratteristiche mentali individuali.

 È importante capire quale sia stato il fattore scatenante.

impotenza maschile cause

Stress e sesso

Lo stress è la risposta naturale del corpo, accompagnata dal rilascio di alcuni ormoni e neurotrasmettitori. Questo è necessario per attivare funzioni importanti per la sopravvivenza e sopprimere quelle secondarie. Tuttavia, i fallimenti nella vita, gli sconvolgimenti emotivi, la stanchezza grave, i problemi complessi e le influenze ambientali negative portano spesso a una diminuzione della libido.

Se questa condizione è di breve durata, non è in grado di influenzare seriamente la potenza. Ma lo stress cronico provoca la perdita del desiderio su più livelli contemporaneamente – ormonale e psicologico. Così, la disfunzione erettile psicologica si sta gradualmente sviluppando. Inoltre, gli uomini spesso cercano di affrontare situazioni difficili con l’aiuto dell’alcol, che è anche dannoso per le funzioni sessuali e per il sistema nervoso.

Allarme

I disturbi d’ansia sono suscettibili di persone con una maggiore eccitabilità nervosa. Questi uomini tendono a pensare costantemente a futuri possibili fallimenti a letto, danno troppa importanza alla valutazione delle altre persone e del sesso. I problemi di erezione dovuti all’ansia di solito si verificano in giovane età. Di solito è associato alle prime esperienze sessuali, all’analfabetismo sessuale e ai frequenti (o bruschi) cambiamenti nei partner sessuali.

Il pericolo della condizione risiede nel fatto che più forte è l’ansia per i fallimenti, maggiore è la probabilità che si verifichino (secondo il principio dell’autoipnosi). La costante tensione nervosa porta ad una diminuzione dell’autostima, così come ad alcune manifestazioni fisiche. Questi ultimi includono:

  • tensione muscolare,
  • insonnia,
  • un mal di testa,
  • stanchezza,
  • problemi di concentrazione.

In queste condizioni, è difficile eccitarsi e godersi il sesso. L’autostima nella disfunzione erettile comincia a cadere ancora di più e si verifica un circolo vizioso.

impotenza maschile

Problemi in coppia

L’intimità emotiva è la base per una vita sessuale piena e sana. Litigi frequenti, incapacità di dialogo, disaccordi, preferenze diverse nel sesso, tradimento, mancanza di fiducia nella relazione portano alla perdita del desiderio e alla disfunzione erettile. La dinamica del disagio può variare e durare a lungo.

È importante notare che una diminuzione dell’attrazione reciproca in una relazione a lungo termine è assolutamente normale. La noia e la mancanza di varietà sessuale sono le cause principali di questo problema. Altri includono la mancanza di spazio e di tempo personale l’uno per l’altro.

Depressione da disfunzione erettile

In questo caso parleremo di stato depressivo e di depressione clinica. Nel primo caso, un uomo è disturbato da un cattivo umore, da una diminuzione dell’efficienza, da una scarsa valutazione degli eventi e, di conseguenza, da una perdita di libido. Nel secondo – la perdita completa della capacità di ricevere piacere, anche dal sesso. La depressione può verificarsi come risposta a determinate situazioni e come risultato di disturbi biochimici in cui la produzione di serotonina (l’ormone della gioia) diminuisce.

impotenza appresa

Pornografia

Al giorno d’oggi i film pornografici sono diventati disponibili per tutti in qualsiasi momento. Tuttavia, l’industria del porno dà luogo a idee sbagliate su come il sesso dovrebbe essere, la sua durata e la giusta dimensione del pene per soddisfare un partner nella vita reale. Di conseguenza, gli uomini soffrono di bassa autostima, paure e disturbi d’ansia.

L’impotenza psicologica può anche essere una conseguenza della dipendenza dal porno, quando un uomo è eccessivamente dipendente dalla visione di tali immagini. L’uomo evita di avere rapporti sessuali con donne reali, perde la capacità di rispondere a stimoli sessuali reali, ha gonfiato le aspettative nei confronti della sua partner e reagisce in modo aggressivo agli squilibri tra realtà e film pornografici.

Trauma psicologico e convinzioni limitanti

Il trauma sessuale colpisce principalmente la sessualità. I sopravvissuti alla violenza hanno problemi nel formare relazioni intime e paura di cadere di nuovo nella stessa situazione. Anche i traumi infantili legati a un ambiente familiare infelice o al divorzio dei genitori possono avere un forte impatto sull’autostima e sulla percezione delle relazioni.

Spesso, la disfunzione erettile si verifica a causa della mancanza di educazione sessuale, di false convinzioni personali o religiose. Come conseguenza di questi, ci può essere un blocco psicologico che l’erezione è vergognosa e cattiva. Altre cause possono includere:

  • Avendo avuto una brutta esperienza sessuale e temendo il suo ripetersi,
  • l’ostilità inconscia verso il sesso opposto,
  • i sensi di colpa e gli altri.

Trattamento dei problemi psicologici con l’erezione

Per iniziare è necessario sottoporsi ad una diagnosi completa per escludere la presenza di cambiamenti organici nell’organismo. Se i problemi di potenza sono ancora psicologici, ci sono i seguenti tipi di trattamento: psicoterapia e assunzione di farmaci naturali.

impotenza cause

Psicoterapia

Questa è la direzione principale nell’affrontare le cause psicologiche della disfunzione erettile. Consiste nella correzione degli atteggiamenti e dei blocchi psicologici, nei cambiamenti del comportamento sessuale e nell’elaborazione profonda dei traumi. A seconda del tipo di problema, è consigliabile sottoporsi a un corso di terapia cognitivo-comportamentale o a una visita congiunta con la coppia da uno psicoterapeuta.

Assunzione di farmaci naturali

Con l’aiuto di modi naturali è possibile normalizzare il sistema nervoso, migliorare le condizioni generali del corpo, aumentare la libido, alleviare la tensione muscolare e ridurre gli effetti negativi dello stress. Tutto questo influenzerà positivamente lo stato psicologico e la potenza. I rimedi a base di estratto funzionano bene:

  • ginseng,
  • ginkgo biloba,
  • fiordaliso,
  • Muir Puam,
  • di radice rossa,
  • semi di zucca
  • di olivello spinoso.

È possibile assumere queste piante sotto forma di decotti o tinture, ma i preparati pronti hanno una maggiore biodisponibilità e un dosaggio adeguato. In Italia un esempio di integratore naturale efficace è costituito dalle capsule di Erostone per la potenza. I problemi psicologici con l’erezione richiedono all’uomo di lavorare su se stesso quotidianamente. È importante trovare modi sani per affrontare lo stress (ad es. sport, hobby), condurre uno stile di vita sano e cambiare il proprio atteggiamento nei confronti delle situazioni negative.

Monica Viscardi
Il mio Studio si trova a Mozzo (in provincia di Bergamo), in via Mascagni.
https://monicaviscardi.it/
Sono una psicologa clinica di Bergamo, specializzata in psicoterapia individuale e di coppia ad orientamento psicoanalitico.FORMAZIONE ed ESPERIENZE PROFESSIONALISono laureata in Psicologia presso l’Università degli Studi di Padova con una tesi sperimentale sulle correlazioni tra la sindrome del burnout e i tratti di personalità. Lo studio preliminare è stato svolto con la collaborazione degli Ospedali Riuniti di Bergamo, avvalendosi del test MBI (Maslach Burnout Inventory) e del test di personalità Rorschach, somministrato con il metodo Exner.Sono specializzata a pieni voti in psicoterapia individuale ad orientamento “Psicoanalisi della Relazione” presso l’Istituto SIPRe di Milano.Ho frequentato un corso di post-specializzazione in “Psicoanalisi della Relazione di Coppia” presso la SIPRe, specializzandomi in psicoterapia di coppia. Sono iscritta all’Ordine degli Psicologi della Lombardia e all’albo degli Psicoterapeuti (n. iscrizione 7583).Svolgo attività di consulenza, sostegno e psicoterapia ad orientamento psicoanalitico rivolti ad adulti, coppie, adolescenti e famiglie nel mio Studio privato a Mozzo (Bg).Collaboro con il Consultorio familiare “Zelinda” di Trescore e “Basso Sebino” di Villongo (Bg) in qualità di psicologa-psicoterapeuta. I miei ambiti di intervento sono:consulenza, sostegno psicologico e psicoterapia breve serate formative a tema aperte al pubblico percorsi di gruppo Ho svolto il tirocinio di specializzazione presso il CPS e l’SPDC dell'”U.S.C. di Psichiatria 2” di Bergamo, maturando esperienza nell’ambito della psicodiagnosi e della psicoterapia. Tale contesto di lavoro mi ha permesso di entrare in contatto e confrontarmi con diversi psichiatri, con cui attualmente collaboro.Ho progettato e condotto corsi di “Educazione affettiva e sessuale” rivolti ad alunni disabili presso l’Istituto superiore “Galli” di Bergamo.Ho progettato e condotto corsi sulla “Comunicazione interna e con il cliente” presso l’ABF (Agenzia Bergamasca della Formazione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*